Vacanze a Creta: un itinerario originale per una settimana

Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

vista dall’isola di cretaOrmai è passato oltre un anno dal mio viaggio a Creta e mi capita spesso di ripensare ai miei giorni sull’isola. E ripensandoci mi sono accorta che non avevo mai scritto un post sull’itinerario e le tappe del viaggio, così eccolo qui. Se stai pensando di passare le vacanze a Creta ti propongo un itinerario di una settimana alla scoperta delle meraviglie dell’isola, che si può percorrere in autonomia con una macchina a noleggio, oppure utilizzando Chania e Heraklion come basi, raggiungibili con i trasporti pubblici, e poi affidandosi alle numerose escursioni organizzate per visitare i dintorni.

Itinerario di una settimana a Creta

Giorno 1 – arrivo a Chania

Il primo giorno molto probabilmente sarà quasi interamente occupato dal viaggio in aereo per raggiungere Creta dall’Italia e poi dallo spostamento dall’aeroporto alla cittadina di Chania, dove ti consiglio di alloggiare per la prima parte del viaggio. Calcolando un arrivo in serata rimane giusto il tempo per cenare e per una passeggiata al chiaro di luna per le stradine del centro storico.vacanze a creta

Giorno 2 – Escursione alle Gole di Samaria

Le Gole di Samaria sono patrimonio mondiale UNESCO, e da sole valgono le intere vacanze a Creta. Si trovano a circa 50 minuti di auto da Chania: si raggiunge la località di Omalos in autobus o in macchina, e da qui si comincia un trekking di 18 km in discesa. Si attraversano le gole fino a raggiungere il paesino di Agia Romueli, incastrato tra la roccia e il mare. Da qui l’unica via di uscita è un traghetto per i paesi vicini, da cui si può prendere un bus per tornare a Omalos o per andare altrove.

È un trekking impegnativo che dura quasi un’intera giornata (calcola almeno 6 ore) però ripaga le fatiche con uno spettacolo unico. L’accesso alle Gole di Samaria è a pagamento, e in caso di maltempo possono diventare molto pericolose ed è sconsigliabile andarci.

Visto che probabilmente sarai molto stanco dopo l’escursione, ti consiglio di concludere la giornata con una cena leggera e un po’ di sano relax.

vacanze a creta

Elafonissi

Giorno 3 – le spiagge della costa occidentale

Dopo il trekking faticoso del giorno prima non c’è niente di meglio che passare una giornata in spiaggia. Sulla costa occidentale si trovano alcune delle spiagge più belle di Creta:

  • Efalonissi. Con la sua sabbia bianca dalle sfumature rosate e le sue acque cristalline sembra un paradiso tropicale, e invece è sul Mediterraneo. In alta stagione può essere molto affollata, ma un bagno qui è quasi irrinunciabile.
  • Laguna di Balos. Anche questa spiaggia può essere presa d’assalto dai turisti, ma è talmente bella che bisogna accettare di condividerla con molte altre persone. Sottili strisce di sabbia rosata attraversano il mare verdissimo e azzurro della laguna, che fa parte di un’oasi protetta dove vivono foche monache e tartarughe marine.
  • Falassarna. In questa località ci sono ben due lunghe spiagge di dune di sabbia bianca e finissima, ed essendo quasi sempre battuta dal vento è ideale per fare surf e windsurf. La sera Falassarna offre uno dei tramonti più belli dell’isola, e dopo si anima grazie ai bar che organizzano feste in riva al mare.
    itinerario creta una settimana

    La Laguna di Balos

Giorno 4 – Grotta di Zeus e villaggi di Malia e Krasi

A questo punto dell’itinerario la base si sposta nella zona di Heraklion, nella parte orientale di Creta, e da qui si raggiunge la Grotta di Zeus, per un trekking in equilibrio tra natura, storia e mito. La grotta si trova vicino al villaggio di Psychro, e si raggiunge con una camminata in salita di circa 20 minuti. Da qui si accede alla grotta vera e propria – pagando il biglietto di ingresso – e si scende nel cuore della montagna lungo ripide scalinate scavate nella roccia. Secondo il mito greco questo era il luogo di nascita di Zeus, e il suo significato sacro è testimoniato da numerosi reperti archeologici.vacanze a creta in grecia

Dopo l’escursione alla grotta il resto della giornata può essere dedicato ad una breve passeggiata nel caratteristico villaggio di Malia e alla visita del piccolo paese di Krasi. A Krasi si trova un platano millenario protagonista di miti e leggende, sotto al quale si può pranzare o fare una degustazione di prodotti tipici greci.

Giorno 5 – le spiagge della costa sud

Vale la pena dedicare una giornata alla scoperta delle spiagge della parte meridionale dell’isola, che riservano interessanti sorprese.

Kommos. Oltre alla bella spiaggia sabbiosa in questa località c’è anche un importante sito archeologico della civiltà minoica, e se si vuole approfondire la storia di Creta a pochi km di distanza c’è anche il celebre palazzo di Festo.

Triopetra. Due baie di sabbia grossa, una più grande e una più piccola, separate da una penisola e circondate dagli olivi aggrappati alle aspre rocce. Le spiagge sono dominate da tre grandi rocce che si spingono nel mare e dalle quali deriva il nome della località. Triopetra è un posto molto bello, ancora selvaggio e poco battuto dal turismo di massa.vacanze a creta in grecia

Giorno 6 – il palazzo di Cnosso e Spinalonga

Non si può lasciare Creta senza visitare il sito archeologico più importante dell’isola, il Palazzo di Cnosso, a Heraklion. Nonostante i restauri invasivi dell’800 la visita rimane sorprendente e affascinante, un salto indietro nel tempo di 4000 anni fino all’antica civiltà Minoica – e secondo me con una guida turistica si riesce a capire davvero il valore di questo luogo.

Il pomeriggio è dedicato alla visita di Spinalonga, un’isola dalla storia tormentata, su cui fu costruita una fortezza militare e che poi fu trasformata in una città-lebbrosario isolata dal resto del mondo. È un luogo a volte disturbante e che fa pensare, inserito in una cornice di incredibile bellezza, le acque cristalline del mare di Creta. Spinalonga si raggiunge con una delle tante escursioni in barca che partono dal villaggio di Plaka, e che di solito prevedono una o più soste per fare il bagno. L’ultima occasione per tuffarsi prima di partire!

vacanze a creta

L’isola di Spinalonga

Giorno 7 – ritorno

Purtroppo a questo punto sarà arrivato il momento di partire e di tornare a casa, e tra lo spostamento verso l’aeroporto ed il volo per l’Italia – che spesso prevede uno scalo ad Atene – praticamente ci vuole tutta la giornata.

Infine ti lascio qualche consiglio pratico per organizzare al meglio le tue vacanze a Creta:

  • Prepara un bagaglio leggero con pochi indumenti comodi, scarpe da trekking, costume da bagno e uno o due cambi per la sera. Non c’è bisogno di molto altro.
  • Prenota gli hotel in anticipo specialmente durante l’alta stagione estiva, altrimenti rischi di trovare il tutto esaurito e di pagare cifre troppo alte. Valuta anche altre sistemazioni come gli appartamenti o gli ostelli.
  • Come guida ti suggerisco la Lonely Planet, l’ho usata e si è rivelata molto pratica e utile, è stata anche recentemente aggiornata.

Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Può interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *