Cosa portare in ostello per starci benissimo!

Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dopo anni di esperienza ho imparato a preparare il bagaglio per un viaggio zaino in spalla portandomi il minimo indispensabile, ma non dimenticando mai alcuni oggetti utili che possono fare la differenza tra un soggiorno in ostello perfetto e uno stentato. Cosa portare in ostello per starci benissimo? Tutta una serie di oggetti che mi aiutano a dormire bene in ogni condizione, anche con altre 15 persone nella stanza, e che se non ce li hai poi te ne penti, e magari sei costretto ad andarli a comprare o noleggiare dall’ostello, quando potevi tranquillamente portarteli da casa.

Stai organizzando un viaggio in ostello? Leggi anche:
Come scegliere l’ostello giusto – 8 consigli per viaggiatori
Come funzionano gli ostelli – alcune cose che ho imparato

cosa portare in ostello

Cosa portare in ostello

Due lucchetti a combinazione

Due perché uno serve per chiudere lo zaino o la valigia, e l’altro serve per chiudere il locker, lo stipetto di sicurezza dove riporre gli oggetti importanti come il passaporto e i biglietti aerei. Preferisco i lucchetti a combinazione perché così non devo portarmi dietro le chiavi e soprattutto non devo preoccuparmi di perderle.

Mascherina per gli occhi

A me piace dormire con il buio totale, e odio essere svegliata dalla luce accesa o da quella che filtra dalle finestre. La mascherina per gli occhi è una di quelle cose che non lascio mai a casa, neanche se dormo fuori una sola notte, ci tengo un sacco a dormire bene e a sufficienza ed in viaggio è ancora più importante.

Tappi per orecchie

Insieme alla mascherina sono la combinazione perfetta, che mi permettono di dormire bene e senza essere disturbata praticamente in qualsiasi situazione, compresi i mezzi di trasporto. Ho provato quasi ogni tipo di tappi per le orecchie e secondo me i migliori sono quelli a forma di missile spaziale fosforescente, che una volta schiacciati e infilati si espandono chiudendo completamente il dotto auricolare, e non si muovono più.

Okay, lo confesso. Ho una fissa per i tappi per le orecchie e non vedevo l’ora di esternare e condividere col mondo le mie conclusioni sull’affascinante mondo dei tappi di gommapiuma.

Adattatore universale

Una di quelle cose che compri una volta e risolvi il problema una volta per tutte, per tutti i tuoi viaggi futuri ovunque essi ti portino. Anche se ho più dispositivi da caricare insieme mi basta un solo adattatore universale, (ne ho uno che ha anche le prese USB) perché insieme a questo mi porto sempre anche…

La presa multipla

Tutti noi ormai viaggiamo con almeno 3-4 dispositivi elettronici da dover ricaricare, così è necessaria una presa multipla di quelle con i buchi per tre spinotti, da usare in combinazione con l’adattatore universale. Se hai molti dispositivi elettronici da ricaricare insieme allora può essere una buona idea portarsi direttamente una ciabatta.

Le ciabatte

A proposito di ciabatte… le ciabatte per i piedi sono une delle più importanti cose da portare in ostello! Un paio di ciabattine infradito tipo Havaianas sono ovviamente indispensabili per fare la doccia e per stare comodi nei momenti di relax, se le scegli sufficientemente carine e robuste le puoi usare anche per la spiaggia e una passeggiata in città.ostello cosa portare

Asciugamano in microfibra

Ormai in quasi tutti gli ostelli ci sono gli asciugamani a disposizione degli ospiti, ma di solito sono a noleggio ed è una spesa che si può tranquillamente evitare portandosi il proprio da casa. Gli asciugamani in microfibra sono perfetti da portare in viaggio perché prendono poco spazio in valigia, sono leggeri e si asciugano velocemente.

Una federa

Naturalmente è utilissima quando si finisce in un ostello sporco, e anche quando si vuole fare un pisolino su un treno o un autobus. Ma anche quando l’igiene non è un problema, portarsi una federa è comunque una buona idea, non costituisce un peso morto in valigia: io la uso per separare la biancheria pulita da quella sporca (che finisce in un sacchetto di plastica chiudibile)

Sapone di marsiglia

Portarsi dietro un pezzetto di sapone di Marsiglia ti permette di portare con te meno capi di abbigliamento e biancheria intima, perché puoi lavare a mano in pochi minuti solo quello che ti serve il giorno dopo. A volte comunque negli ostelli ci sono anche le lavatrici e addirittura le asciugatrici.

Prodotti da bagno

Magari non tutti lo sanno, ma i prodotti da bagno in ostello non vengono forniti come negli hotel, e se non te li porti da casa poi sei costretto a chiederli in prestito a qualche altro ospite o a doverli comprare in viaggio in grosse confezioni. Molto meglio partire organizzati e portarsi shampoo, bagnoschiuma e altri prodotti per l’igiene in piccole quantità, nelle classiche bottigliette da 100 ml dei kit da viaggio prova di bagaglio a mano (a meno che non si tratti di un viaggio piuttosto lungo, allora vale la pena di comprarli in loco all’inizio del viaggio).

Cosa non portare in ostello

E dopo i consigli su cosa portare in ostello, lasciami spendere due parole su cosa invece si può lasciare tranquillamente a casa!

Attrezzi e stoviglie da cucina

Stai tranquillo, nelle cucine di tutti gli ostelli c’è sempre tutto quello che ti serve per cucinare. Non sarà la cucina professionale di un ristorante, ma l’attrezzatura base per cucinare un pasto da persone civili c’è sempre. Dimentica l’immagine romantica del backpacker con la tazza di metallo, il tegame e il cucchiaio appesi allo zaino.

Lenzuola e sacchi a pelo

Idem come sopra, nel 99% dei casi lenzuola e coperte sono fornite gratuitamente dall’ostello, al massimo dovrai farti il letto da solo e disfarlo alla fine del tuo soggiorno. Se proprio non sei sicuro che ci siano le lenzuola o se dubiti della loro igiene portati anche un saccolenzuolo leggero.

Oggetti di valore non necessari

Questo è un consiglio valido per ogni viaggio, ma in ostello diventa ancora più importante perché si condividono gli spazi con molti sconosciuti, e fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio. Portare con sé gioielli, prodotti tecnologici costosi o molto denaro in contanti non è mai una buona idea, perché c’è il rischio concreto di perderli o che vengano rubati. Per i contanti si ovvia facilmente con una carta di credito anche prepagata, per il resto bisogna usare il buonsenso e capire cosa è davvero necessario e cosa è soltanto vanità e può essere lasciato a casa.

ostello cosa portare

ti piace questo post? Pinnalo!

E tu cosa ne pensi? Se hai altri consigli da dare riguardo a cosa portare in ostello per soggiornarci al meglio condividili con me e con gli altri lettori lasciandomi un commento!

Può interessarti anche:


Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *