NightSwapping: dormire quasi gratis con lo scambio notti

Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Non è un mistero che quando si tratta delle sistemazioni per la notte in viaggio guardo più al risparmio che alla comodità, e mi piace incontrare nuove persone, così le mie prime scelte sono sempre dormire in ostello oppure fare CouchSurfing. Per il mio recente viaggio a Trieste invece ho scelto di provare qualcosa di diverso ma perfettamente nelle mie corde di viaggiatrice: ho usato Nightswapping per scambiare delle notti, e ho passato 5 giorni in bell’appartamento a due passi dal centro, a costo quasi zero.nightswapping come funziona

Come funziona Nightswapping

L’idea dietro Nightswapping è semplice: se io ho una stanza o una casa libera anche solo per alcuni periodi, posso offrirla ai viaggiatori iscritti alla piattaforma,  che potranno prenotarla per un certo numero di notti. In cambio chi ospita riceve lo stesso numero di notti del proprio ospite, da poter usare per dormire in uno degli alloggi disponibili su Nightswapping, non soltanto in Italia, ma in tutto il mondo. Quando si usa la piattaforma per essere ospitati si paga una commissione fissa di 9,90 euro, sempre quella indipendentemente dal numero di notti: quindi io per il mio viaggio a Trieste ho speso in tutto 9,90 euro per un intero appartamento a mia disposizione per 5 notti. Insomma, non gratis, ma quasi!nightswapping esperienze

La differenza rispetto ad altre piattaforme simili è che quando si accede a Nightswapping e si decide di fare un viaggio ed essere ospitati, non si parte dal “dove voglio andare”, ma dal quando e dalla distanza rispetto a casa. Così io ho impostato le date in cui volevo partire e una distanza a medio raggio: tra le tante proposte è uscito l’appartamento a Trieste di Anna, e ho scelto subito questa offerta. Volevo visitare Trieste da un sacco di tempo e magari usarla come base per visitare anche la Slovenia, ma avrei potuto anche scegliere di passare 5 giorni a Napoli, a Spoleto o in una casa di montagna sull’Appennino Modenese.

Com’è andata?

È andata bene! Anna è stata gentile e disponibile, ci siamo accordate sul mio arrivo e ho trovato il suocero pronto ad aprirmi l’appartamento e consegnarmi le chiavi. La casa era carina e confortevole, in una zona molto bella e tranquilla della città, a dieci minuti a piedi dal centro storico; è stata la base perfetta per visitare Trieste e anche per fare diverse gite giornaliere in Slovenia, prima di spostarmi per due giorni a Lubiana.

Erano parecchi viaggi che non utilizzavo gli appartamenti, e devo dire che è stato un piacere dopo tanto tempo avere la totale indipendenza, anche di orari e pasti, che solo un appartamento ti garantisce, rispetto ad altre soluzioni come ostelli, hotel o Couchsurfing.nightswapping come funziona

Da viaggiatrice lo trovo un sistema molto comodo, ma mi piace anche l’idea di ribaltare la mia posizione e offrire la mia camera degli ospiti su Nightswapping. Sono abituata ad ospitare a casa mia amici e viaggiatori di passaggio, e adesso ho l’opportunità di ricevere notti gratis in cambio ogni volta che lo faccio, notti che potrò usare per il mio prossimo viaggio.

E tu hai mai fatto scambio notti? Cosa ne pensi? Raccontamelo con un commento!

Può interessarti anche:


Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *