Lubiana: cosa vedere nella capitale verde della Slovenia

Condividi il viaggio!
  • 452
  •  
  •  
  •  
  • 101
  •  
  •  
  •  

lubiana cosa vedere

Mentre faccio le lavatrici di ordinanza al rientro da un viaggio, ho cominciato a riordinare idee, foto e appunti di questa settimana trascorsa nel nord-est, tra Trieste e la Slovenia. Un viaggio pieno di luoghi sorprendenti e storie affascinanti da scoprire, nato come una piccola idea che poi è cresciuta mano a mano, e che alla fine si è rivelata davvero coinvolgente. Da dove cominciare a raccontarlo? Dalla giovane, vivace e affascinante capitale della Slovenia! È stata eletta capitale verde d’Europa del 2016, si può comodamente girare tutta a piedi, la maggior parte del centro è completamente pedonale, è ricca di storia e di angoli caratteristici da scoprire.lubiana cosa vedere

Prima di raccontarti cosa vedere a Lubiana (secondo me) ti suggerisco di dedicarle almeno due giorni, e se hai intenzione di visitare qualche museo e di usare i mezzi pubblici ti consiglio di fare la Ljubljana Card. Dura 24, 48 o 72 ore, comprende gli ingressi a tutte le principali attrazioni della città e l’uso dei mezzi di trasporto pubblici. Trovi tutte le informazioni su Visit Ljubljana, io l’ho usata e si è rivelata molto comoda – come tutte le city card per chi come me visita molti musei.

Se vuoi scoprire la città con un tour guidato puoi fare una passeggiata di due ore con una delle guide turistiche ufficiali – puoi prenotare sempre sul sito dell’ente turistico – io ho avuto Kaja, molto simpatica e preparata, un aiuto prezioso per impiegare al meglio il mio tempo.

Cosa vedere a Lubiana

Ponte dei Draghi – il ponte in stile art nouveau decorato con le statue dei draghi, simbolo di Ljubljana, con il castello alle sue spalle, è una cartolina perfetta da fotografare. È stato costruito nel 1900 e fu uno dei primi ponti in cemento armato in Europa, con una tecnologia ed un aspetto decisamente moderni per l’epoca.lubiana cosa vedere

Il castello di Lubiana – posto sulla cima di una collina che domina la città, il castello ha origini antichissime, ed è stato distrutto e ricostruito un sacco di volte da civiltà diverse, dai celti fino ai giorni nostri. L’aspetto attuale è recente, ma non per questo poco interessante. Ci si arriva con una breve ma divertente corsa sulla funicolare (ma anche a piedi, è una salita abbastanza breve).

All’interno del castello ci sono due ristoranti, l’estate nel piazzale si svolgono eventi culturali e manifestazioni cittadine, e si può salire in cima alla torre per godere di una bella vista sulla città a 360 gradi. Inoltre c’è un museo del castello virtuale: si tratta di una proiezione di circa 15 minuti con audio in diverse lingue, che racconta la storia del castello narrata dal Drago in persona, il simbolo cittadino, ed è un filmato molto più interessante e divertente della media!

Mercato centrale – nel cuore del centro, il mercato centrale è una delle cose da visitare a Lubiana non solo per gironzolare tra le bancarelle a caccia di street food, oggetti per la casa, abiti e souvenir, ma è anche un piccolo capolavoro di architettura grazie all’intervento di Jože Plečnik, l’architetto che ha aggiunto il mercato coperto lungo il fiume, che si snoda come un sinuoso colonnato classico.lubiana cosa vedere

Itinerari di architettura – Plecnik non è legato soltanto al mercato: ha letteralmente modellato il volto della città nella prima metà del 1900, costruendo molti altri edifici importanti e definendo gli spazi di una capitale dell’epoca moderna. Oltre a Plecnik un altro itinerario di architettura interessante è quello legato all’art nouveau (o secessione), ricco di edifici eleganti e con caratteristiche molto originali. La maggior parte si trovano lungo la Miklošičeva cesta.

Per approfondire leggi: Itinerario di architettura a Lubiana

lubiana cosa vedere

Triplice ponte – un altro dei luoghi simbolo di Lubiana ed un altro degli interessanti interventi di Jože Plečnik, che aggiunse 2 ponti laterali a quello che già esisteva per separare i pedoni dalle auto (anche se oggi è interamente pedonale). Sul lato opposto al castello si apre la Prešernov Trg, la piazza su cui si affaccia la chiesa dei Francescani e da cui partono le vie dello shopping.

Metelkova – ai tempi della ex Yugoslavia era una caserma militare dell’esercito, poi è stata occupata da punk e artisti e trasformata in una città libera dentro la città. Oltre ad alcuni edifici occupati ad uso abitativo a Metelkova ci sono bar e locali, centri culturali alternativi ed un ostello, il Celica hostel, in cui ho dormito io e che è semplicemente fighissimo, infatti te lo racconto meglio qui. Essendo uno squat è pieno di graffiti e urban art, ed è decisamente più animato e interessante la sera che non durante il giorno.lubiana cosa vedere

Parco di Tivoli – Lubiana è stata eletta green capital 2016 d’Europa perché è attenta alle tematiche ambientali ed è piena di spazi verdi. Tivoli è il più grande parco cittadino, dove si viene a passeggiare nel verde, a incontrare gli amici e ad ammirare le mostre fotografiche che vengono periodicamente allestite all’aperto.

Museo Civico di Ljubljana – un museo non troppo grande e piacevole dove approfondire la storia della città a partire dalla preistoria. Qui è conservata la ruota in legno più antica del mondo mai ritrovata, risalente a circa 4500 anni fa e completa di asse, che fu realizzata dai primi abitanti della zona che vivevano su palafitte sospese sulla palude.

Birra e cibo – a Lubiana si mangia molto bene e con pochi euro, e la stessa cosa vale per la birra, che è buona ed economica. La città è famosa per le sue salsicce (non solo quelle carniolane) e altri piatti tipici come la minestra di coda di bue e molti dolci golosi.lubiana cosa vedere

In due giorni non ho avuto occasione di provare molti locali, ma uno in particolare te lo consiglio: è il Pub Union che si trova annesso al Pivovarna Union, cioè il birrificio cittadino che produce una della birre più famose della Slovenia. Con un ottimo rapporto qualità-prezzo si beve ottima birra e si mangiano piatti tradizionali della cucina Slovena, succulente bistecche e snack da pub. Il locale è molto bello, la cucina è a vista e l’atmosfera è vivace e informale.

E tu ci sei stato? Cosa ne pensi? Se hai altri consigli su cosa vedere a Lubiana lasciami un commento! Mi è piaciuta talmente tanto che penso di tornarci quindi qualsiasi suggerimento è il benvenuto.

Può interessarti anche:


Condividi il viaggio!
  • 452
  •  
  •  
  •  
  • 101
  •  
  •  
  •  

3 commenti

  • A Lubiana ti consiglierei sicuramente di vedere anche il museo etnografico, nuovissimo e molto ben allestito. Una delle cose più piacevoli da fare nella bella stagione è quella di gironzolare lungo le rive del fiume Ljubljanica e godersi la movida. I venerdì, al mercato di Plecnik, da qualche anno c’è la manifestazione Odprta kuhinja, che permette di provare i piatti più tipici di numerosi ristoranti di tutta la Slovenia in chiave street food. Poi per gli amanti della cultura ci sono diversi teatri che offrono degli spettacoli all’avanguardia, merita davvero dare un’occhiata ai cartelloni. Bello anche il teatro lirico, con opere e balletti accessibili e di buona qualità. Lubiana è pur sempre una capitale e vale la pena verificare che non ci siano spettacoli importanti in svolgimento. Ad esempio durante l’estate c’è il festival con tanti spettacoli all’aperto. Poi c’è il servizio di bike sharing – molto usufruibile perché le piste ciclabili arrivano ovunque e Lubiana è praticamente in formato tascabile. Date le distanze irrisorie conviene anche fare qualche gita fuori porta verso le Alpi (Bled, Bohinj, Velika planina). Il sito più aggiornato per tenere sott’occhio le novità è sicuramente VisitLjubljana http://www.visitljubljana.com/it/ 🙂

  • grazie mille, andrò il prossimo mese e sicuramente seguirà i tuoi consigli!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *