Cosa vedere a Creta – 10 esperienze da non perdere

Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

cosa vedere a CretaCon l’inverno e l’arrivo del freddo è inevitabile tornare col pensiero al mio viaggio a Creta, al sole caldo e alle atmosfere mediterranee della Grecia. È un’isola relativamente piccola, ma con una varietà incredibile di paesaggi e di attività, che difficilmente delude i viaggiatori, dagli animali da spiaggia a quelli alla ricerca di cultura e tranquillità. Cosa vedere a Creta? Ecco le mie 10 esperienze da non perdere, quelle che mi hanno lasciato i ricordi migliori e una certa voglia di tornare a rilassarmi da quelle parti e a godermi i ritmi lenti della Grecia.

Come guida di viaggio cartacea ho utilizzato la Lonely Planet Creta, non perfetta ma ben fatta. In biblioteca ho dato un’occhiata anche allla Routard e devo dire che è altrettanto valida, le consiglio entrambe.

Cosa vedere a Creta

Le grotte di Dikteon – dette anche grotte di Zeus, secondo la mitologia sarebbero il luogo di nascita del padre degli dei. Sicuramente sono una meraviglia della natura, un luogo che sembra provenire da un’altra dimensione, anche grazie all’eco, alla penombra, alla musica continua del gocciolìo dell’acqua e l’odore di muschio. Dentro si possono ammirare centinaia di stalattiti, stalagmiti e colonne di pietra, e le tante tracce archeologiche lasciate dai Micenei e dai Greci, che venivano qui a celebrare riti religiosi. Le grotte si raggiungono da Psychro con un trekking facile ma un po’ faticoso per via della salita, di una ventina di minuti circa.

Malia – il villaggio forse più pittoresco, la classica cartolina dalla Grecia con le casette bianche dalle finestre azzurre e traboccanti di fiori colorati. Il luogo ideale dove fermarsi per un aperitivo al tramonto, gustando un bicchierino di ouzo e qualche dolcetto tipico.

cosa vedere a creta

Relax a Malia

La spiaggia di Elafonisi – una striscia di sabbia rosa e un mare azzurro che non ha niente da invidiare a quello di un’isola tropicale, un piccolo angolo di paradiso dove rilassarsi in tranquillità. almeno quando ci sono stata io, a maggio, era quasi deserta e tremendamente piacevole. In estate è molto affollata, come tutte le più famose spiagge di Creta, ma è talmente bella che si sopporta anche la ressa.cosa vedere a Creta spiagge

Spinalonga – circondata dall’azzurro del mediterraneo, l’isola di Spinalonga è stata prima una fortezza dei Veneziani, poi una roccaforte turca ed infine un lebbrosario organizzato come una città autonoma e autosufficiente. Oggi le sue rovine sono piene di fascino e raccontano le storie travagliate di chi visse qui. L’isoletta si trova di fronte a Plaka, dalla quale si raggiunge con una bella escursione in barca. Un’esperienza che mi è piaciuta talmente tanto che ho raccontato a parte la visita all’isola di Spinalonga.

cosa vedere a Creta spiagge

Spinalonga

La città vecchia di Chania – un concentrato di culture, arte e architettura dove passeggiare e perdersi tra i vicoli. C’è davvero tanto da scoprire, dalle splendide icone ortodosse alle tracce lasciate dai Veneziani e dai Turchi, e il mio consiglio è quello di farsi accompagnare da una guida turistica locale che possa raccontare la storia e le storie di Chania.

La cucina greca – a Creta ho mangiato tanto e bene, adoro i sapori della Grecia! A parte i grandi classici come la moussaka e l’insalata con feta, olive e cetrioli, ho apprezzato praticamente tutto, dal pesce fresco ai piatti a base di carne di capra stufata. E poi ho perso la testa per i mezedes: piccoli piatti di antipasti tutti diversi tra loro, che vengono serviti a ciclo continuo e che costituiscono l’intero pasto. Un modo perfetto per scoprire tutti i sapori della cucina cretese.cosa vedere a Creta

Il villaggio di Avdou – si trova nella parte interna dell’isola, ed è un paese fuori dal tempo. Un pugno di case su un versante aspro e ricoperto di macchia mediterranea, un villaggio quasi abbandonato, che di inverno è abitato solo da pochi anziani, a cui d’estate si uniscono pochi turisti in cerca di silenzio e tranquillità. Qui non ci sono negozi né niente di particolare da fare, ma la pace è assoluta.

Il Palazzo di Cnosso – l’area archeologica di Cnosso è semplicemente imperdibile. Qui ci sono le radici della nostra cultura occidentale, testimoniate dalle maestose rovine della civiltà Micenea. Nonostante i pesanti e discussi restauri il Palazzo conserva ancora tutto il suo fascino ed il suo potere evocativo. Camminando tra le sale affrescate e i cortili con le colonne rosse è davvero facile immaginare i fasti e la vita quotidiana alla corte del Re Minosse. Se vuoi approfondire leggi anche il racconto della visita all’area archeologica di Cnosso.

cosa vedere a Creta

Krasi e il suo platano – Krasi è un piccolo villaggio caratteristico dell’entroterra dell’isola, famoso soprattutto per il suo platano millenario. È l’albero più antico di Creta, si dice che abbia oltre 2000 anni e che sotto alle sue fronde si riposò Europa, dopo il suo lungo viaggio per il nostro continente. Oggi sotto al platano c’è un ristorantino che serve cucina tipica all’aperto, dove ho mangiato un pranzo semplice ma delizioso.

Le capre – sono l’animale simbolo di Creta, che ne è letteralmente piena. Si incontrano lungo le strade fuori dai centri abitati, appollaiate sulle rocce o mentre corrono in giro liberamente. Con un po’ di fortuna potrebbe anche capitare di incontrare il kri-kri, una particolare specie di capra selvatica che vive soltanto su questa isola (in particolare nella zona intorno alle gole di Samaria, che purtroppo non ho potuto visitare a causa delle condizioni meteo).

cosa vedere a Creta

Se stai cercando un hotel a Creta, un ostello o un appartamento in affitto ti consiglio di dare un’occhiata su Booking.com che offre quasi sempre le tariffe migliori (e tanta flessibilità).

Per organizzare il tuo viaggio a Creta ti consiglio:


Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Può interessarti anche:

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *