Un giorno a Stirling, Scozia, tra castelli e cimiteri

Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 8
  •  
  •  
  •  

stirling scoziaFino all’ultimo ero indecisa se includere Stirling nel mio viaggio in Scozia: i giorni a disposizione non erano poi molti, ma volevo tanto vedere il suo castello, un luogo fondamentale per la storia della Scozia. Così alla fine ho deciso di fermarmi per un giorno soltanto, prima di raggiungere Edimburgo, e a conti fatti direi che ho fatto proprio bene, perché mi è piaciuto molto visitare Stirling, anche se brevemente: è una città piccola e molto caratteristica, si gira tranquillamente tutta a piedi e non ha bisogno di molto più di un giorno per fare e vedere tutto quello che offre.

Il centro storico è arroccato su una aspra collina rocciosa, dominata dal castello di Stirling nella parte più alta: tutto intorno si stende la Stirling moderna, non troppo grande e neanche troppo interessante. Ma la old town sembra sospesa nel tempo, con i suoi edifici di pietra scura che si affacciano sulle viuzze in salita.stirling scozia

Stirling era l’antica capitale della Scozia, ed è stata teatro delle due più importanti battaglie per l’indipendenza scozzese, la vittoria di William Wallace contro gli inglesi nel 1297 e quella di pochi anni dopo di Robert the Bruce. Nel suo castello vissero importanti re e regine scozzesi, come Maria di Scozia (Maria Stuarda) e Giacomo VI di Scozia (poi diventato Giacomo I re di Inghilterra), quindi è facile immaginare come ancora oggi rappresenti una fonte di orgoglio nazionale ed un luogo chiave nella storia dell’indipendenza scozzese.

Il Castello di Stirling

È sicuramente l’attrazione principale della città, ed è davvero da non perdere: è stato completamente restaurato riportandolo il più possibile all’aspetto originario (spesso con vere e proprie ricostruzioni), ed è pieno di atmosfera e di opere d’arte molto belle. Calcola che il Castello di Stirling è un grande contenitore di tanti edifici e musei diversi e richiede almeno 3 ore per la visita. Il biglietto di ingresso è piuttosto caro (14,50 sterline il biglietto intero) ma ne vale la pena.stirling scozia

Il Royal Palace era il fastoso palazzo reale costruito da Giacomo V e riccamente decorato con motivi ispirati dal rinascimento italiano allo scopo di celebrare e legittimare il potere del monarca. Qui la ricostruzione è particolarmente disneyana, con affreschi dai colori brillanti, sontuosi arredamenti, finto fuoco nei caminetti e figuranti in costume.

Molto più interessanti dal punto di vista artistico e storico sono le Stirling Heads, decine di bellissimi medaglioni di legno intagliato con ritratti di re e regine, cortigiane e cavalieri, giullari e damigelle, ma anche imperatori romani ed eroi della mitologia classica. Gli originali, che sono conservati in una galleria a parte, una volta erano completamente dipinti a colori vivaci e decoravano il soffitto della sala delle udienze del re nel Royal Palace (oggi ci sono delle copie coloratissime per rendere l’idea dell’aspetto originale della sala).stirling

Per vedere l’esposizione più famosa e importante del castello bisogna fare una lunga coda (nel mio caso circa mezz’ora, e non era periodo né ora di maggiore affluenza), ma ne vale la pena: sono infatti esposti gli Honours of Scotland, ovvero le insegne di Scozia, i gioielli della corona. Sono costitutiti da una grande spada con fodero, una cintura, uno scettro ed una magnifica corona d’oro e pietre preziose. C’è esposta anche la Pietra del Destino, usata da tempo immemore come sedile per l’incoronazione dei re, e poi “deportata” a Londra per molti secoli, fino alla storica restituzione del 1996. Nell’attesa in cosa, lungo il percorso si scopre la storia di questi oggetti storici e dei sovrani che vi sono stati incoronati grazie a pannelli, manichini e ricostruzioni.stirling scozia

Inoltre nel castello c’è il museo Reggimentale degli Argyll and Sutherland Highlanders dedicato al celebre reggimento scozzese (quanto gli piacciono i musei reggimentali ai britannici?), e quello che ci aspetta di vedere in ogni castello antico che si rispetti: le cucine e le prigioni.

Comunque la parte più bella del castello sono i panorami e la vista spettacolare sulla città, sulla campagna circostante e sui tanti cimiteri monumentali che si trovano sui pendii che dalla fortezza degradano verso la old town: il cimitero più bello è quello che si stende intorno alla antica Church of the Holy Rude. Una volta finita la visita al castello, per tornare al centro storico ti consiglio di percorrere la back walk, una passeggiata panoramica lungo le antiche mura di Stirling.stirling scozia

Il National Wallace Monument

È una grossa torre neogotica costruita in epoca vittoriana per celebrare l’eroe più famoso di Scozia, William Wallace, è talmente imponente che la si vede troneggiare sulla collina boscosa da ogni punto della città. All’interno è esposta l’enorme spada di William Wallace e si può ripercorrere la sua storia grazie ad una mostra interattiva. Il monumento si trova un po’ fuori città, si può raggiungere a piedi in circa 45 minuti oppure con gli autobus 62 e 63.stirling scozia

Dove dormire

Io sono stata al Willy Wallace Hostel e mi sono trovata benissimo, te lo consiglio per diversi motivi. È un ostello molto carino, pulito e accogliente, con camere colorate, una grande cucina organizzata e fornita, ed una sala comune comoda comoda con biblioteca, tv, chitarra e tante prese di corrente, dove è un piacere trascorrere un po’ di tempo in relax e facendo due chiacchiere. È in posizione perfetta, a due passi dalla stazione ferroviaria e a cinque minuti a piedi dal castello, e se metti like alla loro pagina facebook ti fanno lo sconto!

Willy Wallace Hostel, 77 Murray Place, Stirling.

stirling scozia

Willy Wallace Hostel

Dove bere qualcosa

Anche se mi sono fermata solo per un giorno c’è stato tempo per passare una serata in giro per pub con nuovi amici conosciuti in ostello. Te ne suggerisco due:

  • The Curly Coo, tranquillo e accogliente, ha un’incredibile selezione di whisky scozzesi e un bel caminetto che di inverno dev’essere super cozy!
  • The Settle Inn, il pub più antico di Stirling, aperto nel 1733, con volte di pietra, birre real ale locali e musica folk dal vivo.

Può interessarti anche:


Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 8
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *