Tramonto da brivido nel giardino di Villa Peyron

Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

villa peyronEdgar Allan Poe, la Compagnia delle Seggiole, un giardino particolare e bellissimo come quello di villa Peyron. Non potevo chiedere di meglio per una serata estiva, specialmente se in buona compagnia e su una fresca collina con vista sull’afosa Firenze.

Villa Peyron si trova a Vincigliata, sulle colline intorno a Fiesole, ed è lo specchio del suo ricco e colto proprietario Paolo Peyron, che negli anni ’30 la trasformò nel suo personale castello da fiaba. La villa oggi è privata ed oltre ad essere una residenza d’epoca è uno spazio per conferenze ed eventi culturali. Il parco, in stile con la villa, è uno dei giardini del Novecento più belli che abbia mai visitato.villa peyron giardino

Un giardino all’italiana ritagliato nel fitto Bosco di Fontelucente, che si sviluppa in scenari su diversi livelli, ricco di sorprese e di strane creature e costruzioni. Passeggiando per il giardino si incontrano statue fantasiose, parterre impeccabili, labirinti di bosso, terrazze, fontane, una piccola cappella e molto altro. Tanti elementi come sculture, capitelli e altre decorazioni sono spolia, pezzi antichi riutilizzati in costruzioni più recenti, spesso di arte barbarica, con i loro caratteristici motivi astratti e ispirati alla natura.

Ai lati del giardino all’italiana si stende il Bosco di Fontelucente, dove il parco di villa Peyron prosegue trasformandosi in giardino all’inglese, e dove le statue e le piccole costruzioni come ninfei e tempietti rendono l’atmosfera ancora più fiabesca.villa peyron fiesole

Insomma, una cornice perfetta per uno spettacolo teatrale all’aperto, all’ora del tramonto, allestito da un gruppo importante per il teatro fiorentino come la Compagnia delle Seggiole. Tramonto da Brivido appunto, con testi tratti dai racconti e poesie di Edgar Allan Poe, uno dei miei autori preferiti – tanto da voler andare fino a Baltimore nei luoghi di Poe. La prima parte dello spettacolo si svolgeva in diversi punti del giardino di Villa Peyron, segnati dalle sculture di Massimo Biondi, dove gli attori recitavano la loro parte al passaggio degli spettatori. Alla scoperta dei vari scenari del parco si univa la sorpresa per l’incontro con gli attori e con le Anime di Biondi, e il piacere di sentir recitare magistralmente le parole dolci e oscure di Poe.compagnia delle seggiole

Dopo un breve aperitivo cenato in piedi (non saprei come altro definirlo) in uno dei locali della villa, ci siamo godute la seconda parte dello spettacolo sedute sulla terrazza che faceva da palco e da platea, con luci e musiche suggestive nel buio della sera. La Compagnia delle Seggiole ha messo in scena quattro racconti di Edgar Allan Poe, tra cui due che amo molto, La Maschera della Morte Rossa e il Cuore Rivelatore (ho sempre pensato che fosse perfetto per un monologo), ed è riuscita a rendere alla perfezione le atmosfere romantiche e oscure di Poe senza farle risultare eccessive o affettate. Non vedo l’ora di vedere un altro spettacolo della Compagnia delle Seggiole, magari quello in Santa Croce!compagnia delle seggiolePer questa stagione Tramonto da Brivido è finito, quella di venerdì era l’ultima rappresentazione, ma Villa Peyron organizza eventi culturali tutto l’anno, e mensilmente anche visite guidate al giardino accompagnati dall’architetto paesaggista che lo cura. Ti consiglio di dare un’occhiata al sito della Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron, che si occupa anche del Giardino Bardini, per scoprire come e quando visitare questo luogo incantato alle porte di Firenze.villa peyron fiesole


Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Può interessarti anche:

4 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *