Gastown, Vancouver. Un tour tra storia e sapori

Condividi il viaggio!
  •  
  • 17
  •  
  •  
  • 3
  •  
  •  
  •  

gastown vancouver canada

l mio passaggio in Canada per mancanza di tempo si è ridotto alla sola città di Vancouver, e con poco tempo a disposizione per visitarla. Quindi è stata un’ottima idea quella di prenotare un tour guidato di Gastown, il quartiere più antico della città, per impiegare al meglio 3 ore del mio tempo e conoscere meglio la storia di questo luogo. Ho prenotato un tour a piedi con Taste Vancouver, compagnia specializzata in tour gastronomici della città, e così ho colto anche l’occasione per assaggiare cibi e prodotti locali tra il meglio che la gastronomia di Vancouver ha da offrire.

gastown vancouver canada

Gastown Food Tour con Taste Vancouver

Il punto di partenza del Gastwon Food Tour è la Waterfront Station, costruita nel 1914, ultima tappa della Canadian Pacific Railway, la ferrovia che attraversa tutto il Canada da Montreal fino a Vancouver. La prima tappa è Rogue, raffinato ristorante e bar ospitato nella vecchia sala d’attesa della stazione. Il locale conserva ancora tutto lo stile dei primi del ‘900 dell’edificio originario, prima che venisse modificato negli anni ’70 per adattarlo a treni e viaggiatori moderni. Qui abbiamo assaggiato dei mac and cheese all’aragosta sorprendentemente buoni.

taste vancouver gastown tour

il ba di Rogue, nella Waterfront Station

Mentre io e gli altri partecipanti mangiavamo, la nostra guida ci raccontava qualcosa del locale che ci ospitava. Le tappe si alternavano tra soste per mangiare, per bere e per visitare luoghi storici di Gastown. E spesso la storia di Vancouver si intreccia con quella dei suoi locali storici.

Non posso raccontarvi per filo e per segno tutte le tappe gastronomiche del tour perché erano ben 9, ma vi segnalo i posti più interessanti dove mangiare e bere a Gastown, Vancouver.

Dove mangiare a Vancouver (e bere anche qualcosa!)

Tra i tanti posti dove abbiamo mangiato e bevuto a Vancouver ve ne segnalo alcuni:

  • Steamworks – una birreria bellissima e una microbrewery molto particolare. Fondata nel 1995, Steamworks è ospitata in un vecchio edificio con un insolito sistema di riscaldamento a vapore, che è stato riutilizzato per produrre birra artigianale con l’energia del vapore. Un sistema di produzione unico al mondo, e poi la birra è buonissima, e il locale molto bello e accogliente, con gli impianti a vista.
    gastown vancouver canada

    Steamworks Brewery, birra a vapore

  • Brioche – un piccolo ristorante con uno chef siciliano, Eduardo, perfetto per un pranzo o un brunch dal sapore italiano (ma non solo). Qui abbiamo assaggiato dei buonissimi tortellini: non ricerco la cucina italiana all’estero, ma in questo caso non mi è dispiaciuta affatto.
  • 131 Water – ristorante e bar dall’atmosfera contemporanea, che propone hamburger, insalate e altri piatti internazionali. Qui abbiamo assaggiato uno dei loro piatti più famosi, il fish and chips, croccante e leggero. Pare che Steven Tyler si sia rifugiato qui durante un assalto dei fans, e che nell’attesa, mangiando il fish and chips, abbia inventato una salsa speciale che porta il suo nome. Pare anche che questa salsa speciale sia un mix tra maionese e ketchup, nient’altro che banale salsa rosa.
    gastown vancouver taste

    fish and chips al 131 Waters, ma con una salsa Aerosmith-free

  • Blarney Stone – il più vecchio irish pub di Vancouver ancora in attività, serve birre artigianali locali e irlandesi, e cibo da pub: qui abbiamo mangiato una shepard pie (che adoro!) con salsa gravy, accompagnata da birra scura. Pare anche che il vecchio edificio del Blarney Stone sia infestato da un fantasma.
  • Canadian Maple Delights – Sciroppo d’acero all’ennesima potenza! Questo piccolo negozio ci ha fatto degustare sciroppi con diversi periodi di stagionatura, e oltre a vendere sciroppo d’acero in ogni formato, propone anche caramelle, dolcetti, gelati e qualsiasi cosa si possa fare con questo dolce nettare del Canada.
gastown vancouver canada

Degustazione di sciroppo d’acero da Canadian Maple Delights

Qualcosa sulla storia di Gastown

Gastown è il nucleo storico di Vancouver, fondato nel 1867 da Gassy Jack Deighton, marinaio inglese che sbarcò qui nella British Columbia e aprì il primo saloon in città. Un quartiere di magazzini, data la vicinanza con il porto e poi con la Waterfront Station, ma anche un quartiere di popolato da marinai, ragazzacce, bari, avventurieri, esploratori e cercatori d’oro. Vancouver era spesso l’ultima tappa “nella civiltà” prima di raggiungere luoghi fino a 100 anni fa ancora sconosciuti, pericolosi e ancora vergini: l’Alaska, il Klondike, lo Yukon, i Territori del Nord-Ovest.

gastown vancouver gassy jack

la statua di Gassy Jack

Con il nostro tour di Taste Vancouver abbiamo visto alcuni luoghi storici di Gastown, come la statua di Gassy Jack, posta in Maple Tree Square, dove una volta c’era un grande albero di acero che serviva come bacheca pubblica per il quartiere. Quello che non siamo riusciti a vedere è il famoso Orologio a Vapore di Gastown, era stato rimosso per essere restaurato. Lo Steam Clock di Vancouver è stato costruito nel 1977 (quindi non è particolarmente antico), e ogni quarto d’ora emette un fischio e uno sbuffo di vapore. Tranne ovviamente quando è in restauro.

Se stai cercando informazioni per un viaggio nel nord-est dell’America forse può esserti utile anche il mio articolo dedicato a cosa vedere a Seattle.

gastown orologio a vapore

La nostra guida di Taste Vancouver e l’orologio a vapore che non c’è

gastown vancouver canada

La storica compagnia Hudson House è l’unica sopravvissuta ancora oggi tra le tante che vendevano rifornimenti e attrezzature a pionieri e cercatori d’oro. Oggi è un negozio di souvenir.

Può interessarti anche:


Condividi il viaggio!
  •  
  • 17
  •  
  •  
  • 3
  •  
  •  
  •  

3 commenti

  • Salve Claudia, circa un mese fa ho passato qualche giorno a Vancouver, insieme a Stanley park ed il mercato di Granville Island sulla baia Gastown é uno posti piú belli ed interessanti della citta, di una fantastica cittá!
    Riccardo

  • Ciao Claudia,
    giusto una correzione: presso Brioche il cuoco non si chiama Emilio ma Eduardo ed e’ di Palermo!
    Grazie per l’articolo!

    • claudia garage

      Ciao Diego, grazie a te per il commento. Perdonami l’errore, la guida turistica ci aveva detto così ma deve essersi sbagliato 🙂 Correggo subito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *