Firenze, il vino e i vinaini

Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Firenze si trova felicemente al centro di una serie di valli e colline, che non solo offrono paesaggi di Toscana da cartolina, ma regalano alcuni tra i vini più buoni e ricercati del mondo. Chianti Classico soprattutto, ma non solo: ottimi vini provengono anche dalle zone del Mugello, dell’Empolese e dal Valdarno. E a Firenze non solo si possono bere tutti gli ottimi vini prodotti nei dintorni, ma si possono anche scoprire tradizioni e curiosità legate a questo prodotto del territorio così tanto identificato con questa parte della Toscana. Vi consiglio luoghi ed eventi e vi racconto qualche curiosità in un itinerario virtuale sul mondo del vino a Firenze, senza uscire dal centro della città (niente provincia, per intenderci).

Le buchette per il vino

chianti classico firenze

La produzione di vino in Toscana affonda le sue radici nella storia antica, ai tempi di etruschi e romani, e le tracce di questa lunga tradizione sono ancora visibili nelle strade e nelle case di Firenze. Passeggiando per le strade del centro storico si possono incontrare alcune curiose porticine nei muri dei palazzi rinascimentali; alcune hanno ancora lo sportellino e i cartelli con le indicazioni per la mescita. Sono le buchette per il vino, che le ricche famiglie che producevano vino usavano per vendere al dettaglio le eccedenze ai cittadini. Ve ne segnalo una in via della Spada all’angolo con via delle Belle Donne, e lascio a voi il compito di trovare le altre.

Il Chianti Classico e la storia del Gallo Nero

Il più famoso tra i vini toscani, e probabilmente anche tra quelli italiani, soprattutto all’estero, il Chianti Classico si riconosce per il suo marchio con un gallo nero e la data del 1716 (anno di “ufficializzazione” della zona da parte del Granduca), un logo ormai iconico e riconoscibile da tutti. Ma non molti sanno che il marchio del Gallo Nero è in uso fin dal medioevo per contrassegnare il vino del Chianti, ed è legato ad una storia molto curiosa.

chianti classico gallo nero

Già nel medioevo il Chianti era rinomato per l’ottimo vino, e sia Siena che Firenze desideravano controllare definitivamente la più ampia porzione possibile di quest’area, posta proprio nel mezzo tra le due città rivali, lottando per stabilire il confine. Per risolvere la questione fu deciso che un giorno prestabilito, al canto del gallo, due cavalieri sarebbero partiti dalle rispettive città in direzione dell’altra. Il confine sarebbe stato tracciato nel punto di incontro dei due. Pare che i senesi avessero un gallo bianco amato, coccolato e ben nutrito, mentre il gallo nero dei fiorentini fosse trattato male, denutrito e spennacchiato. E fu così che il giorno della sfida il disagiato gallo nero cantò ben prima dell’alba, e il cavaliere fiorentino partì prima e percorse più strada di quello senese. Ed è per questo che il territorio del Chianti Fiorentino è più vasta di quello Senese.

Il Carro Matto

chianti classico firenze

Se venite a scoprire Firenze in autunno non perdetevi l’arrivo del Carro Matto, la quarta domenica del mese, una rievocazione storica che celebra il vino nuovo e il legame tra Firenze e la sua provincia. Il Carro Matto è un vecchio carro completamente ricoperto da oltre 3000 fiaschi che viene utilizzato ogni anno per la manifestazione del Bacco Artigiano a Rufina. Il vino festeggiato a Rufina viene poi portato a Firenze dal Carro Matto, dove viene benedetto dall’Arcivescovo e offerto ai cittadini, rievocazione delle tradizionali offerte di vino alla Repubblica Fiorentina da parte del contado.

Chianti Classico e vinaini a Firenze

Se volete acquistare del Chianti Classico a Firenze vi consiglio di andare al primo piano del Mercato Centrale, all’enoteca ufficiale del Gallo Nero, dove si possono anche degustare al bicchiere i vini in vendita guidati da un sommelier.

chianti classico gallo nero

Se invece volete bere un bicchiere di vino rosso e accompagnarlo con un panino o una schiacciata ripiena di salumi toscani la scelta giusta è uno dei tanti vinaini di Firenze. Di solito sono piccole botteghe che servono street-food e bevande direttamente in strada, affacciandosi dallo sporto. Ve ne consiglio un paio tra quelli storici:

  • I due Fratellini – via dei Cimatori 38r – schiacciatine a tre euro da mangiare in strada, magari ammirando le statue esterne della vicina chiesa di Orsanmichele.
  • All’Antico Vinaio – via de’ Neri 74 – Schiacciate belle grandi e sostanziose (la mia preferita è quella con la salsiccia cruda, se non avete paura della salmonella provatela!) e vino che ci si può anche servire da soli, appoggiati allo sporto che da sulla strada.

chianti classico vinaino firenze

Iscriviti alla newsletter di Viaggi Verde Acido per scaricare gratuitamente la Checklist dei musei di Firenze con i miei appunti personali!

Iscriviti alla newsletter




Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Può interessarti anche:

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *