San Sebastian, o meglio Donostia. Appunti di viaggio

Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

san sebastian donostia

San Sebastian sembra avere due facce: quella di giorno, fatta di vita da spiaggia, di cultura e di storia, che la fa apparire una cittadina elegante e vitale, perfetta per il turismo balneare di qualità (niente a che vedere con Benidorm, per esempio). E poi c’è la San Sebastian della notte e delle strade della Parte Vieja, fatta di bar, di locali e ristoranti aperti fino a tardi, di vicoli loschi e di piazze animate da musica e artisti di strada, orgogliosamente basca.

Le due facce sono in realtà la stessa, San Sebastian è piena di contrasti solo all’apparenza: se avete viaggiato a lungo nei Paesi Baschi e avete cominciato a conoscere il carattere del popolo basco non faticherete a capire che San Sebastian è lo specchio della sua gente. Né la città né i baschi sono facili da capire e interpretare, ma ad un certo punto mi è scattata una molla e mi sono sentita a casa mia. Forse perché i baschi assomigliano tanto ai livornesi, o forse perché ho sempre avuto un certo feeling per le teste dure con una forte identità culturale.

san sebastian paesi baschi

San Sebastian, Donostia e il Paese Basco

Fare un po’ di chiarezza sui nomi può essere utile per evitare di offendere qualcuno e di fare brutte figure. Donostia è la traduzione in lingua basca di San Sebastian, ed è buona cosa utilizzare la prima in tutti i Paesi Baschi.

I Paesi Baschi sono una regione della Spagna, il Paese Basco è tutto il territorio abitato dal popolo basco, quindi comprende anche alcune province della Francia. Inutile sottolineare quanto gli abitanti ci tengano alla loro unità e quanto preferiscano che venga usato il singolare. Usare nomi spagnoli per luoghi e città basche è un ottimo modo per farsi trattare con scortesia, per essere ignorati o per ricevere una incomprensibile risposta in lingua basca.

san sebastian paesi baschi

L’ETA e l’indipendentismo basco

Se vi interessa approfondire l’indipendentismo basco andate in Calle Juan de Bilbao, nella Parte Vieja: una stradina piena di bar molto attivi politicamente dove troverete volantini, libri e fanzine sull’argomento (purtroppo quasi sempre il lingua basca, qualche volta in spagnolo, praticamente mai in inglese). Vi sconsiglio di affrontare argomenti politici perché sono temi molto delicati e sentiti in ogni strato della popolazione. L’ETA non è Al Qaida e moltissimi dei suoi membri sono persone comuni, con un lavoro normale, che frequentano questi bar e non mettono bombe. Dal 2011 l’ETA ha ufficialmente cessato la lotta armata e prosegue soltanto la lotta politica per l’indipendenza e l’unificazione del Paese Basco. Toglietevi dalla testa di andare in un covo di potenziali terroristi e armatevi della giusta dose di umiltà, e forse, dopo qualche bicchiere di txakoli, qualcuno deciderà di farvi conoscere la propria opinione sull’argomento.

san sebastian donostia

La semana grande

La Semana Grande è una settimana di feste, spettacoli, cibo, alcool e orgoglio basco, che si tiene ogni estate in diverse città del Paese Basco, e quella di San Sebastian è probabilmente la più coinvolgente e spettacolare, almeno per i turisti – posso dirlo a ragione perché ho partecipato alla Semana Grande anche a Bilbao e Biarritz. Se di giorno San Sebastian è sonnacchiosa, verso il tramonto si anima e migliaia di persone si riversano nelle strade per bere, cantare, assistere a spettacoli e concerti e celebrare l’orgoglio basco fino al mattino. E gli spagnoli sanno essere piuttosto selvaggi quando si tratta di fare festa.

Per i vicoli della Parte Vieja si trovano chioschi e bancarelle improvvisate che vendono di tutto, dalla birra a materiale di propaganda per la causa dell’indipendenza basca. La Semana Grande di San Sebastian è animata anche dal concorso internazionale di fuochi d’artificio, uno dei più importanti del mondo, e vi assicuro che ogni sera lo spettacolo è assicurato, non ho mai visto fuochi d’artificio più elaborati e stupefacenti di questi.

san sebastian semana grande

Non vi ho raccontato della bellissima spiaggia di San Sebastian e dei suoi surfisti, né del Monte Igueldo che si raggiunge con la funicolare, e magari ne parlerò presto in un prossimo post. Nel frattempo potete leggere il mio articolo sui borghi marinari lungo la costa della Gipuzkoa per trovare qualche spunto interessante per delle escursioni nei dintorni di San Sebastian.


Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Può interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *