in bici da Levanto a Framura, tra le gallerie ferroviare e il mare

Condividi il viaggio!
  •  
  • 67
  •  
  • 9
  • 101
  •  
  •  
  •  

pista ciclabile levanto bonassola framura

Qualche giorno fa ripensavo ai pochi ma intensi giorni che ho trascorso a Levanto, e ora che è estate avrei tanta voglia di tornarci e godermi la sua spiaggia e le sue stradine piene di alberi di limoni. Uno dei ricordi più belli di Levanto è stata sicuramente la pedalata lungo la pista ciclabile che da Levanto porta a Framura, passando per Bonassola. Un percorso ciclopedonale che si snoda attraverso le gallerie della vecchia linea ferroviaria abbandonata e che corre parallelo al mare e alla splendida costa della Liguria. L’ho percorsa insieme alla mia compagna di stanza Greta, con le biciclette che ci ha messo a disposizione il nostro hotel Levanto, una vera e propria oasi di tranquillità e accoglienza di nome e di fatto, visto che è l’Oasi Hotel.

pista ciclabile levanto bonassola framura

nelle gallerie ferroviarie abbandonate si aprono finestre sulla costa

Cinque chilometri da fare in bici alla portata di tutti, pianeggianti, sicuri e ben segnalati, i tratti in galleria sono illuminati e molto suggestivi. Ma è quando le gallerie finiscono che si rimane a bocca aperta: alla fine di ogni tunnel c’è una cartolina sempre diversa del mare, degli scogli, della macchia mediterranea e delle piccole spiagge che punteggiano questo tratto di costa della Liguria. Lungo il percorso della pista ciclabile Levanto-Framura si incontrano punti di sosta e terrazze panoramiche dove fermarsi a fare una foto e a riposare: non è un itinerario da fare di fretta, ma da godersi con calma. La pista ciclabile parte dal centro di Levanto, proprio di fronte al vecchio Casinò e alla spiaggia: si sale un cavalcavia, i primi metri sono su una strada a percorrenza mista, ma dopo poco il percorso diventa esclusivamente ciclopedonale.

pista ciclabile levanto bonassola framura

arrivo a Bonassola

Per primo si incontra il borgo di Bonassola, circondato dalle colline verdi, con la sua spiaggia tranquilla e un’atmosfera rilassata e invitante. Ma non ci siamo fermate, se non per qualche fotografia. Dopo ho scoperto che a Bonassola è stato conquistato un record mondiale, quello della lasagna al pesto più grande del mondo, 37 metri quadrati di lasagna che nel 2006 sono entrati nel Guinness dei Primati. Quanto avrei voluto esserci!

pista ciclabile levanto bonassola framura

Comunque io e Greta abbiamo proseguito lungo la ciclabile fino a Framura, un borgo ancora più caratteristico. La pista ciclabile raggiunge la piccola stazione del treno, da cui oggi si può raggiungere il vecchio borgo, in posizione leggermente elevata sul mare, con gli autobus che partono ogni ora dal porticciolo. Proprio alla fine della pista ciclabile, a Framura, c’è uno dei panorami più belli che io abbia visto in Liguria, e un piccolissimo porto con una manciata di barchette ormeggiate e con un’acqua così verde che sono ancora dispiaciuta per non averci fatto il bagno.

pista ciclabile levanto bonassola framura

porticciolo di Framura… voglio fare il bagno qui!

La pista ciclabile Levanto-Bonassola-Framura è breve, si potrebbe percorrere senza corse in 15-20 minuti, ma vi assicuro che ce ne vorranno molti di più, per fermarsi ad ammirare ogni spettacolo naturale che emerge a sorpresa alla fine di ogni galleria.

pista ciclabile levanto bonassola framura

Può interessarti anche:


Condividi il viaggio!
  •  
  • 67
  •  
  • 9
  • 101
  •  
  •  
  •  

4 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *