Torino, Museo della Frutta

Condividi il viaggio!
  •  
  • 12
  •  
  •  
  • 3
  •  
  •  
  •  

museo della frutta torinoQuesto è uno di quei piccoli musei insoliti e poco noti che suscitano la mia curiosità: avevo sentito parlare del Museo della Frutta di Torino da diversi anni, ma non ero ancora riuscita a visitarlo. L’ultima volta a Torino avevo visitato il Museo Cesare Lombroso, che si trova nello stesso edificio, ma non avevo abbastanza tempo da dedicare anche a questo, così stavolta sono tornata e non me lo sono lasciato scappare.

museo della frutta torinoAnche se a prima vista sembrano veri, il museo espone migliaia di “frutti artificiali plastici”, ovvero frutta di cera modellata dalle mani di Francesco Garnier Valletti nella seconda metà dell’Ottocento. Decine e decine di qualità diverse di pere, mele, ciliegie, uva, susine, pesche, fedelmente riprodotte in cera e dipinte per testimoniare l’incredibile ricchezza del patrimonio agrario italiano, sono esposte ordinatamente nelle eleganti teche ottocentesche.

museo della frutta torinoIl museo ripercorre anche la vita di Garnier Valletti, eccentrico agronomo, artista e artigiano, artefice di questa incredibile collezione di frutta di cera e importante personalità scientifica di Torino. In una delle sale è riprodotta la Stazione di Chimica Agraria, il laboratorio sperimentale di cui egli era direttore, e che fu uno dei primi a studiare scientificamente l’agricoltura. Francesco Garnier Valletti non si limitò a riprodurre e catalogare tutte le possibili varietà di frutti, ma ne studiò anche le malattie e i vari stadi di deperimento, studiando anche i metodi di conservazione della frutta e concentrandosi in particolare su quello della conservazione mediante il freddo. È un museo scientifico ottocentesco in tutto e per tutto, ma è ancora molto attuale perché fa riflettere sul tema della biodiversità in campo agrario e alimentare.

museo della frutta torinoIl Museo della Frutta si trova nel quartiere di San Salvario e fa parte dei musei scientifici di Torino, insieme al Museo Cesare Lombroso e al Museo di Anatomia Umana (di cui vi parlerò presto). Il biglietto di ingresso intero costa 5 euro, ma si può acquistare anche un biglietto cumulativo valido anche per gli altri due musei scientifici al prezzo di 10 euro. Occhio, il mercoledì l’ingresso è gratuito 😉

Museo della Frutta “Francesco Garnier Valletti” – via Pietro Giuria 15 – Torino

museo della frutta torino

strumenti del mestiere

museo della frutta torino

mi rifletto nel disfacimento precoce

museo della frutta torino

Lupini e noccioli di pesca

Può interessarti anche:


Condividi il viaggio!
  •  
  • 12
  •  
  •  
  • 3
  •  
  •  
  •  

2 commenti

  • Ciao, ci sono stata non so più quante volte, è insolito ma carino, anche se essendo un’appassionata di criminologia, senza ombra di dubbio adoro il museo di Cesare Lombroso, che ormai è diventata tappa fissa delle mie visite a Torino 🙂

    • claudia garage

      anche io a Torino torno sempre al museo Lombroso… sono a quota 3 visite per ora 🙂
      Ciao e grazie per il commento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *