Alle radici della Grecia Salentina con Agrifeudi

Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

grecia salentina salento
Questo fine settimana sono stata in Salento, invitata a partecipare alla presentazione del progetto Agrifeudi insieme ad altri blogger e giornalisti. Non ero mai stata in Puglia e desideravo tanto andarci e naturalmente ho accettato subito con entusiasmo. Mi aspettavo di trovare una terra accogliente, antica e affascinante dove si mangia molto bene (tutto confermato), ma non ero preparata all’esperienza con Agrifeudi, che mi ha coinvolta in prima persona in un percorso emozionale inaspettato e sorprendente.
grecia salentina salento
Agrifeudi è un nuovo format per un turismo sostenibile che propone un viaggio basato su esperienze dirette inquadrate in una cornice narrativa, come se fosse una rappresentazione teatrale del territorio che coinvolge il viaggiatore in prima persona, alla scoperta delle eccellenze dell’arte, cultura, tradizioni e enogastronomia della Grecia Salentina. Sono esperienze da fare in gruppo, ma anche una coppia, una famiglia o un piccolo gruppo di amici può essere inserito all’interno di un gruppo più ampio di circa 15 persone. Posso testimoniare che anche se all’inizio non ci si conosce si fa presto a socializzare davanti ad una tavola con friselle e formaggi 🙂
Agrifeudi si occupa di tutto: spostamenti (tranne quello per raggiungere la Puglia), strutture ricettive, pasti e bevande, visite guidate e attività sono tutti compresi nel viaggio. Se non si prova è un po’ difficile da immaginare, ma cercherò di darvi un’idea raccontandovi cosa ho fatto in questi due giorni in Salento.
grecia salentina salento
Il mio viaggio durava 3 giorni con un tema per ogni atto o giornata – purtroppo non ho potuto partecipare al primo atto, quello dedicata all’arte e cultura, ma solo agli ultimi due giorni dedicati a natura e benessere e folklore e tradizione.
Ho partecipato a molte attività di gruppo, dalle degustazioni di prodotti tipici in masserie immerse nella campagna del Salento alle visite ai frantoi ipogei, ho suonato e cantato la pizzica, ho partecipato all’antico rito della pietra forata, ho ascoltato canti e poesie nell’antico dialetto griko e ho dormito in agriturismi immersi negli oliveti e nel silenzio. Vi racconterò nei prossimi post le singole esperienze nel dettaglio, alcune mi hanno veramente emozionata come il rito della pietra forata, ma tutto il territorio della Grecia Salentina mi ha conquistata, forse anche perché avevo proprio bisogno di un viaggio diverso, lontana dalle città e più a contatto con la terra.
grecia salentina salento
grecia salentina salento

Può interessarti anche:


Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *