Oslo, Vigeland Park

Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

oslo vigeland parkIl Vigeland Park è probabilmente l’attrazione più famosa di Oslo, sicuramente la più fotogenica, visitata e fotografata da migliaia di turisti, soprattutto in estate.  Una volta tanto ho avuto un po’ di fortuna, e sono riuscita a visitarlo in uno dei rari pomeriggi di sole che ho beccato durante il mio viaggio in Norvegia.oslo vigeland park
Il Vigeland Park è una zona all’interno del grande parco cittadino Frognerparken, dove tra grandi prati verdi morbidamente ondulati si incontrano centinaia di statue massicce raffiguranti persone nude di ogni tipo, uomini e donne, anziani e bambini, impegnate nei gesti quotidiani più semplici ma carichi di significato, come un abbraccio, un momento di gioco, uno sforzo fisico.
Le sculture costituiscono praticamente l’intera opera di Gustav Vigeland, scultore norvegese che donò alla città tutta la propria produzione, organizzandola all’interno del parco.
oslo vigeland parkIl Vigeland Park è strutturato come una serie di scenari in sequenza che si incontrano percorrendo il sentiero centrale fiancheggiato da prati, bordati a loro volta da grandi alberi. Per raggiungere la fontana si sale un viale il leggera salita, in modo che gli scenari vengano svelati uno alla volta e suscitando un effetto sorpresa.
oslo vigeland park
Prima si attraversa un laghetto passando su un ponte monumentale punteggiato di figure umane di pietra, poi si raggiunge la grande fontana quadrata con la vasca sorretta da sei persone mentre le bambine giocano tra gli alberi di bronzo. Continuando a salire si arriva al maestoso obelisco finale, formato da centinaia di corpi umani ammassati l’uno sull’altro, un monumento davvero impressionante. Infine, nella parte più alta del parco, il percorso si conclude di fronte alla scultura circolare carica di significati simbolici che si staglia contro l’orizzonte.viaggio a oslo
Il parco mi è piaciuto un sacco (anche se non quanto il Museo Fram o il museo Kon-Tiki), ed è comprensibile che sia diventato il luogo da cartolina di Oslo perché è molto suggestivo. Sembra quasi un luogo fatato e popolato da creature di pietra momentaneamente immobili, ma pronte e a rianimarsi e a continuare a compiere i propri gesti quotidiani. Se d’estate è bellissimo, posso immaginare il fascino di questo luogo d’inverno, quando le statue sono ricoperte dalla neve e non ci sono tanti turisti in giro.oslo vigeland park
Il Vigeland Park si trova in una zona un po’ marginale di Oslo, ma comunque raggiungibile a piedi dal centro con una lunga passeggiata. Se invece volete prendere i mezzi pubblici ci si arriva con il tram numero 12. L’ingresso è gratuito, un ulteriore motivo per non perdere questa visita.viaggio a oslo

Può interessarti anche:


Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *