nuovi landmark contemporanei: Opera House di Oslo

Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

oslo opera house
Inaugurato nel 2008, il nuovo Teatro dell’Opera di Oslo sembra un grande iceberg che galleggia nell’Oslofjord. La sua architettura (opera dello studio Snøhetta) mi piace tantissimo, e non sono l’unica a pensarla così: anche i norvegesi la adorano ed in pochi mesi è diventata il nuovo simbolo della città.
L’Opera di Oslo sorprende all’esterno, con la sua copertura a piani inclinati che diventano una piazza urbana ed una terrazza aperte a tutti, dove passeggiare e rilassarsi al sole (in estate naturalmente).
Sorprende anche all’interno, dove si accede prima ad un piccolo ingresso semplice e anonimo, per poi rimanere folgorati dall’enorme foyer, dominato dalle finestre alte 15 metri con vista sull’acqua che illuminano la sala e dalla splendida parete a onda in lamelle di legno.
L’accesso al foyer è libero, ma per visitare il resto dell’Opera House è necessario unirsi ad una delle visite guidate a pagamento.
Purtroppo non ho potuto andare sulla terrazza e sulla piazza di fronte all’acqua perché stavano allestendo un grande concerto ed era tutto transennato, ma mi hanno detto che mi sono persa uno degli spettacoli più belli di Oslo.
oslo opera house
oslo opera house
Piccolo consiglio: quando visitate il foyer non perdetevi l’occasione di dare un’occhiata ai bagni del teatro, i più belli ed eleganti che io abbia mai visto in un edificio pubblico 😉
bagno dell'oslo opera house
bagno del Teatro dell’Opera di Oslo
oslo opera house

Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Può interessarti anche:

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *