la Scuola di Chicago nel Loop

Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

scuola di chicago

Marshall Field’s Building, Chicago

Forse i grattacieli di New York sono più famosi, ma vi assicuro che quelli di Chicago sono altrettanto numerosi, alti e persino più belli ed eleganti. Inoltre Chicago ha il primato di essere la città dove, tra la fine dell’800 ed i primi del ‘900, sono stati costruiti i primi grattacieli, grazie alle sperimentazioni di architetti come Burnham, Root, Adler, Sullivan, un gruppo di progettisti chiamati poi Scuola di Chicago. Lo stesso Frank Lloyd Wright cominciò la sua carriera proprio nello studio di Adler e Sullivan, prima di arrivare al suo personale stile di architettura, il Prairy Style.
Vi porto a fare una passeggiata nel Loop alla scoperta delle architetture più famose e rappresentative della Scuola di Chicago.
Il Monadnock Building (53 W Jackson Boulevard) è composto da due parti facilmente distinguibili: la parte nord è stata progettata dagli architetti Burnham e Root nel 1891, ed è priva di ornamenti e molto moderna, mentre la parte sud, costruita due anni dopo, è decorata in modo più tradizionale.
Monadnock Building, Chicago

Monadnock Building, Chicago

Il Marshall Field’s and Company Building (111 N State Street) è un enorme edificio che ha sempre ospitato grandi magazzini (oggi all’interno c’è Macy’s); all’esterno il grande orologio di bronzo segna il tempo di Chicago dal 1892, anno in cui fu costruito su progetto di Burnham. Fate un giro anche all’interno per ammirare la grande cupola vetrata di Tiffany.
scuola di chicago

Decorazioni natalizie di Macy’s, all’interno del Marshall Field’s Building

scuola di chicago

Marshall Field’s building

scuola di chicago

Il famoso orologio di bronzo del Marshall Field’s Building

scuola di chicago

la cupola con vetrata Tiffany

Il Carson Pirie Scott & Co building (1 S State Street) fu costruito nel 1899 su progetto di Louis Sullivan, e fu uno dei primi edifici ad avere una struttura a cornici di metallo in facciata che permetteva di realizzare grandi superfici vetrate. La parte inferiore ha una fascia in ghisa riccamente decorata con motivi geometrici e vegetali ispirati all’arte celtica.
scuola di chicago

Carson Pirie Scott and Co

Se vuoi approfondire l’architettura storica di Chicago leggi anche:

Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Può interessarti anche:

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *