Cattedrale di San Vito

Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

cattedrale di san vito praga

La cattedrale di San Vito è sicuramente la chiesa più importante e visitata di Praga, da secoli stupisce fedeli e visitatori con le sue linee gotiche svettanti e con la sua mole imponente, punto di riferimento visivo in ogni parte di Praga.
La cattedrale si trova nel cuore del Castello di Praga, e fu costruita a partire dal 1344 in stile tardo-gotico. La costruzione è stata interrotta e ripresa nei secoli, i progetti modificati, nuove parti aggiunte, ed è stata finalmente completata nel 1929.

cattedrale di san vito praga

 

Per visitarla bisogna fare uno dei biglietti cumulativi del Castello di Praga, tanto cari ai Praghesi, ma anche nei biglietti meno completi la cattedrale di San Vito è sempre compresa nelle visite. Io ci sono stata in pieno agosto, sono arrivata di mattina abbastanza presto, ma il castello era già affollatissimo, e la coda per la cattedrale era lunghissima. Ho aspettato l’ora di pranzo per visitarla, quando la coda era un pochino minore; la fila scorre velocemente, ma la gente dentro era talmente tanta, che sciamavano lungo il percorso obbligato, che mi sentivo costretta tra le persone e trasportata passivamente dalla corrente, tipo salmone che risale in fiume. Non avrei potuto soffermarmi a guardare qualcosa in particolare da vicino neanche se lo avessi voluto, quindi il consiglio numero uno è quello di arrivare prestissimo e visitare la cattedrale al momento dell’apertura (o in chiusura) e di evitare i periodi di massima affluenza turistica, perché tutta quella ressa rovina davvero l’atmosfera.

cattedrale di san vito praga

Ed è un vero peccato, perché in un luogo del genere avrei voluto anche apprezzare il silenzio, l’atmosfera mistica ed una sensazione più reale dello spazio.

La cattedrale di San Vito è magnifica e stupefacente, un trionfo di architettura, scultura, arte vetraia e pittura, una galleria di arti applicate nella loro massima espressione: ricche tombe di re e santi, sculture ovunque, vetrate colorate dai colori vivissimi, dipinti preziosi, decorazioni insolite di ogni tipo.

cattedrale di san vito praga
La parte più nuova è quella adiacente alla facciata, la prima seguendo il percorso obbligato di visita, e si può ammirare la bella vetrata realizzata da Alphonse Mucha nei primi del novecento, dal suo inconfondibile stile art nouveau con elementi e richiami alle forme gotiche. A Praga c’è anche un museo dedicato a questo artista, il Museo Mucha, e vi consiglio di visitarlo.
La parte propriamente gotica, quella più antica, riserva notevoli sorprese per gli amanti dell’architettura, infatti la cattedrale, pur ricalcando lo stile gotico internazionale in voga al tempo della sua costruzione (legato per intenderci ai modelli francesi) introduce elementi nuovi, innovativi e peculiari.

cattedrale di san vito praga

 

Innanzitutto l’incredibile volta, la prima volta gotica non suddivisa in campate, ma dove i costoloni si intrecciano formando vele incrociate e nuove superfici. Già che avete il naso all’insù soffermatevi a guardare le finestre della navata centrale, in cui si notano, ai lati, delle finestrine nelle finestre, più piccole, con delle bellissime cornici di pietra abilmente inagliate e inclinate rispetto al piano delle aperture principali.
Molto curiosa anche una piccola volta in una delle cappelle laterali, con un particolare motivo a rami di albero (almeno così diceva la mia guida, a me sembravano più rami di corallo).
All’esterno la parte che mi ha colpito di più è stato l’abside, veramente spettacolare. Un imponente gioiello di pietra, con lunghe finestre inagliate, archi rampanti, pinnacoli, guglie e doccioni scolpiti con Gargoyles.

cattedrale di san vito praga

Insomma, chi c’è stato sa già come si rimane conquistati dalla cattedrale di San Vito, e anche chi non c’è stato può immaginare come un eccessivo affollamento può togliere tanto all’atmosfera e alle sensazioni che si possono provare in luogo tanto magnifico e mistico, ricordando che uno degli intenti del gotico era quello di atterrire i fedeli che si trovavano all’interno di cattedrali così imponenti e sviluppate in altezza.

cattedrale di san vito praga

Può interessarti anche:


Condividi il viaggio!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *